Creare un sito di affiliazione e guadagnare online

L’idea alla base del marketing dell’affiliazione è la promozione di servizi e prodotti di soggetti terzi. Se si otterrà una vendita o una generazione di contatto, si avrà diritto a ricevere una commissione.

Il numero di soggetti coinvolti in un processo di affiliazione varia da tre a quattro:

–         Il merchant, sarebbe il venditore o il creatore del prodotto/servizio.

–          L’affiliato, colui che promuove il prodotto o servizio per trarne una commissione. Attraverso  una strategia ben pianificata, cerca di attirare e convincere i potenziali clienti del valore del prodotto/servizio in modo che questi finiscano per acquistarlo. L’affiliato spesso è anche chiamato editore.

–          Il potenziale cliente (il consumatore), che rappresenta il soggetto verso il quale l’affiliato mette in pratica la sua strategia. Se non vi sono potenziali clienti che si trasformano in clienti non vi sono commissioni , quindi non vi sono guadagni. Va specificato che solitamente il consumatore, non pagherà un prezzo più alto per la presenza dell’affiliato. Questo maggior costo viene assorbito solitamente dal merchant.

–          Il circuito di affiliazione.  Questo potrà, secondo i diversi casi, esserci o non esserci. Il circuito di affiliazione rappresenta l’intermediario tra l’affiliato e il commerciante.
Per molti affiliati la presenza di circuiti di affiliazione è importantissima, poiché all’interno del circuito sono già presenti tantissimi merchant da iniziare a promuovere e monetizzare.

Esempi di circuiti di affiliazione sono: Awin, Tradedoubler, Tradetracker, Clickbank, Worldfilia… 
Altri merchant  non si affidano a circuiti esterni, ma sviluppano un proprio circuito di affiliazione. Il più famoso è Amazon che, attraverso il suo programma di affiliazione Amazon Associates, permette di vendere in affiliazione tutti i prodotti presenti sulla sua piattaforma.

Vediamo come diventare affiliati

La prima cosa da fare è capire cosa vogliamo promuovere. Possiamo decidere di iniziare da quelle che sono le nostre passioni: siamo appassionati di cucina? Possiamo presentare delle ricette e promuovere una serie di utensili da cucina da utilizzare.  
Se non abbiamo passioni particolari, non dobbiamo preoccuparci: oggi online abbiamo la possibilità di imparare e di acquisire informazioni anche a costo zero.
Seconda cosa individuiamo i giusti merchant con cui collaborare o il circuito di affiliazione.

Le marginalità sui prodotti o servizi che decidiamo di sponsorizzare e il costo medio di vendita sono fattori importanti da considerare.

Se decido di vendere in affiliazione un prodotto che costa 10€ e la mia provvigione è del 10% ci guadagnerò 1€ ma, se decidessi di sponsorizzare un prodotto dal costo medio di 90€ e la mia provvigione si attestasse su un 6% ci guadagnerei 5,40€. Se pensiamo che lo sforzo in termini di promozione potrebbe essere lo stesso, capiamo bene come valutare questo aspetto sia importante.

Creare un sito per iniziare a fare affiliazione è solo uno degli elementi da considerare nell’ambito di una strategia più complessa, che deve pensare chiunque abbia deciso di fare affiliate marketing.

Se desideri saperne di più sul mondo delle affiliazioni

Chiudi il menu